Twitter esplode per il Tweet di Sarah O’Connor: ‘Un robot ha ucciso un operaio’

Twitter esplode per il Tweet di Sarah O’Connor: ‘Un robot ha ucciso un operaio’

Sarah O’Connor potrà anche essere una bravissima giornalista economica del prestigioso quotidiano Inglese Financial Times ma deve decisamente dare una rinfrescatina alle sue conoscenze in materia di cultura pop.

Non ha mai visto un film di Terminator  e non ha mai nemmeno immaginato che il suo nome fosse decisamente simile a quello dell’eroina protagonista del film.

E’ stato così che quando, poche ore fa, la ragazza ha twittato quello che per lei era soltanto una innocente, seppur drammatica, informazione giornalistica ebbene…Twitter è letteralmente esploso.

Cosa diceva il Tweet? Eccolo!

sara connor terminator

Traduzione:’ Un robot ha ucciso un operaio presso la sede delle industrie Volkswagen in Germania‘.

Apriti cielo ! Gli internauti hanno fatto uno più uno e ‘Internet si è ‘rotto‘, come si dice in gergo.

Migliaia di retweet per la frase scritta dalla vera Sarah O’Connor che mai si sarebbe immaginata una reazione di questo tipo.

Molto divertenti anche alcuni commenti al suo Tweet che vi posto di seguito, con la breve traduzione.

– sara connor terminator2

Sei la nostra unica speranza! La resistenza ti supporta come leader unico!‘   – FakeJourno

sara connor terminator3

Per piacere abbi cura di John Connor, è la nostra unica speranza ora!‘ – Nicolas Fraiman

sara connor terminator4

Skynet è terminato, corri Sarah, corri!‘ – Erick Iriarte Ahon

Decisa anche la reazione di Sarah quando si è accorta di ciò che aveva inavvertitamente provocato.

Prima ha ironizzato sul fatto che si, forse avrebbe dovuto riflettere prima di postare un simile Tweet.

Poi ha giustamente pensato di scrivere: ‘Comprendo la vostra reazione ma non dimentichiamoci che stiamo parlando di una persona morta‘.

sara connor terminator5

Vero Sarah, è morta una persona.

Ma se i quotidiani come quello per cui lavori non cominceranno ad avvertire i loro lettori dei pericoli di Skynet, ne moriranno molti altri.

FONTE : Profilo di Sarah O’Connor

Related Articles