I tatuaggi del futuro? Biotecnologici, ovviamente

I tatuaggi del futuro? Biotecnologici, ovviamente

Chaotic Moon, una start-up tecnologica, ha progettato dei tatuaggi davvero particolari: i cosiddetti ‘tatuaggi biotecnologici’.

I tatuaggi tecnologici sono una realtà già da qualche anno, a dire il vero. Tatuaggi temporanei, perchè di questo stiamo parlando, che includono dei led colorati, a esempio, esistono già dal 2009.

Ma tatuaggi biotecnologici che uniscano l’estetica del tatuaggio tradizionale insieme con la possibilità di rilevare tutti i parametri vitali del nostro corpo ebbene questi sono una novità.
Ed è proprio quello che la start-up in questione sta creando.

Questi tatuaggi temporanei rilevano il battito cardiaco, la pressione sanguigna, la temperatura corporea e molto altro. Hanno delle funzioni, in effetti, molto simili a quelle che possono offrire rilevatori di attività, come FitBit, ma sono decisamente più semplici, e meno invadenti, da indossare. Li attacchi e via.

I biotatuaggi sviluppati da Chaotic Moon utilizzano un sottilissimo strato di ‘vernice’ che stando a diretto contatto con la pelle può rilevare tutti i segni vitali del corpo umano.
Pensate che tipo di applicazione potrebbero avere questi sistemi nel campo della sanità, ad esempio. Potrebbero anche essere utilizzati per rilevare la posizione di un bambino in un luogo particolarmente affollato oppure monitorare l’attività dei soldati di un esercito.

Potranno però questo tipo di tattoo biotecnologici sostituire i veri tatuaggi cui siamo abituati? Probabilmente no, almeno per il momento.

Alla Chaotic Moon spiegano che ‘sfortunatamente quando si tratta di ‘installare’ questo tipo di tatuaggio nel corpo umano bisogna tenere presenti alcune problematiche che ancora non sono state risolte come la ‘conduttività’ che mano a mano viene persa a causa della naturale resistenza della nostra pelle ed i materiali utilizzati che dovrebbero essere meglio adattati allo scopo.’

FONTI: wired.co.uk  –  chaoticmoon.com