Nessun risarcimento per la zia che aveva chiamato in causa il nipotino per 130 mila dollari

Nessun risarcimento per la zia che aveva chiamato in causa il nipotino per 130 mila dollari

Ci aveva lasciati davvero sconcertati la notizia che di recente era stata pubblicata da molti siti Statunitensi che raccontava di una zia che aveva denunciato il nipotino di otto anni ( clicca qui )  perchè questi, correndole incontro per abbracciarla, l’aveva fatta cadere a terra procurandole la rottura di un polso.

La zia aveva chiesto quasi 130 mila dollaroni di risarcimento chiamando in causa il povero nipotino che, per giunta, aveva appena perso la mamma a causa di una grave malattia e che, stando alle cronache locali,  era apparso piuttosto spaventato in aula, pur essendo accompagnato dal padre.

Ebbene è notizia di oggi che la Corte ha deciso che codesta zia non otterrà alcun tipo di risarcimento dal nipote in quanto il Tribunale non ha ritenuto che vi fosse alcuna colpa imputabile al comportamento del nipotino. La Corte ha impiegato meno di 25 minuti a stabilire il verdetto.

Deo Gratia, lasciatemi commentare.

Una indegna parente che ottiene finalmente ciò che merita: ZERO.

Fortunatamente…Tutto è bene ciò che finisce bene.

FONTE: theguardian.com