Combattente ISIS Neozelandese rivela la propria posizione postando su Twitter

Combattente ISIS Neozelandese rivela la propria posizione postando su Twitter

Il combattente ISIS Mark Taylor, Neozelandese, ha inavvertitamente comunicato al mondo intero la sua posizione, e quella dei suoi compagni, twittando per diversi giorni con la geolocalizzazione attiva.

L’uomo, che combatte per lo Stato Islamico, ha pubblicizzato inavvertitamente tutti gli spostamenti del suo gruppo di combattenti mettendone la vita in serio pericolo.

Mark Taylor, conosciuto anche con il nome Abu Abdul-Rahman, ha cancellato in questi giorni i suoi ultimi 45 tweets dopo essersi accorto che il servizio di geolocalizzazione stava rivelando ogni suo minimo spostamento.

Il suo madornale – tatticamente parlando – errore e’ stato svelato da iBrabo, un servizio gratuito di intelligence Canadese che traccia gli spostamenti dei terroristi indagando sui diversi social network.

Secondo il sito iBrabo, Taylor ha combattuto con l’ ISIS a Kafar Roma, un’area che l’esercito Siriano ha confermato essere in mano ad un manipolo di terroristi. I suoi Tweet sono terminati proprio nel momento in cui l’esercito Siriano ha condotto un attacco nell’area d’interesse.

Successivamente Taylor è risultato offline per diversi giorni, probabilmente combattendo nel deserto, ma e’ poi geograficamente ricomparso nella roccaforte di Al Tabqah, nei pressi di Raqqah, i primi giorni di Dicembre. iBrado ha pubblicato la sua esatta posizione, confermando la presenza del combattente in una specifica abitazione, grazie a Google Earth.

La mia attuale posizione e’ in Siria e sto combattendo per Allah” diceva in un video su youtube mentre dava fuoco al suo passaporto in Novembre.

Taylor non e’ il primo jihadista a trasmettere inavvertitamente la propria posizione, riferisc iBrabo: in altre occasioni lo stesso errore e’ stato commesso da altri combattenti occidentali tra i quali diversi Canadesi e Francesi.

L’account Twitter di Taylor e’ stato sospeso.

Fonte : ibrabo.wordpress.com

Related Articles