‘Che leone?’ Agli Zimbawiani non gliene importa nulla del leone Cecil

‘Che leone?’ Agli Zimbawiani non gliene importa nulla del leone Cecil

La notizia dell’ uccisione del leone Cecil da parte di un dentista Americano è passata completamente inosservata nello Zimbabwe.

Mi scusi, di quale leone sta parlando?“, così ha risposto ad un giornalista Europeo il Ministro dell’Informazione Zimbawese quando questi gli ha chiesto un commento sulla vicenda.

In effetti secondo le cronache il governo dello stato Africano non ha mai emesso né un comunicato né una risposta ufficiale sulla vicenda dell’uccisione del leone Cecil, a dimostrazione dell’ interesse pressochè nullo in merito alla questione.

Addirittura un giornale locale ha dovuto affidarsi alle notizie che provenivano dall’estero per scrivere qualcosa sulla vicenda, non trovando alcuna informazione valida in patria.

Il dentista accusato, Mr.Palmer, ha sempre sostenuto, in effetti, di aver agito nel pieno rispetto della legalità assumendo guide locali accreditate e sottoscrivendo tutti i documenti richiesti.

Per quanto riguarda gli Zimbawiani ( così si chiamano gli abitanti dello Zimbabwe ) ebbene essi sono molto più impegnati a combattere la disoccupazione imperante e l’inflazione incontrollata piuttosto che interessarsi della vicenda del leone Cecil.

«Davvero hanno fatto tutto questo casino per un leone morto? Da decenni nel nostro paese uccidiamo i leoni, cosa sarà mai..‘ così risponde Tryphina Kaseke, un venditore ambulante, all’intervistatore che gli pone una domanda. ‘Non capisco perchè stupirsi di ciò‘.

Come in tutti i paesi Africani i leoni, gli elefanti o gli ippopotami sono visti sia come un potenziale pasto che come una minaccia per la sicurezza delle persone ed è quindi normale ucciderli.

Solo per fare un esempio secondo CrocBITE, un database ufficiale, da gennaio 2008 a ottobre 2013 ci sono stati più di 460 attacchi da parte di coccodrilli nei confronti degli esseri umani. E’ chiaro che gli animali più feroci vengano poi soppressi.

Perchè gli Americani si preoccupano così tanto di cosa sia successo a questo leone?” chiede Joseph Mabuwa, un 33enne impegnato a lavare l’auto nel centro della capitale, ‘Non mi risulta si siano mai preoccupati quando uno di noi è stato ucciso da un predatore..

FONTE: Reuters.com

Related Articles